È essenziale acquisire le conoscenze e pianificare le strategie per sostenere ed ottimizzare la performance

Nutrizione

sportiva

gb_icon_02

Ormai è noto a tutti l’effetto positivo dell’esercizio fisico svolto con costanza e continuità. L’attività fisica produce adattamenti psico-fisici con esiti positivi a livello metabolico, biochimico e del tono dell’umore. Per questo è particolarmente indicata per coloro che, soffrendo di sovrappeso, obesità o patologie correlate come diabete e malattie cardiovascolari, decidono di migliorare la loro condizione clinica. Naturalmente in questi casi la combinazione tra un’attività fisica controllata e personalizzata e una dieta bilanciata e regolare sarebbe fortemente auspicabile: il ruolo del dietista diventa dunque fondamentale.

gb_sportiva_new_02

Ma la forza del discorso alimentare e nutrizionale nell’ambito dell’esercizio fisico si applica in modo molto più eterogeneo.
Chi pratica sport, di qualsiasi livello, non può sottovalutare l’importanza di una nutrizione adeguata alle esigenze di performance, sia per la competizione, che per il singolo allenamento. Infatti, un buon allenamento basa le sue fondamenta su tre pilastri essenziali: il programma di preparazione atletica, il recupero e soprattutto l’alimentazione
Un’alimentazione mirata e bilanciata consente di:

•  Ottimizzare la resa durante l’allenamento

•  Sostenere sforzi più intensi

•  Recuperare più rapidamente

•  Migliorare l’adattamento fisiologico e biochimico all’allenamento stesso

gb_sportiva_03

Dieta “fai-da-te”

gb_icon_03

Nel settore sportivo, agonistico o dilettantistico, il contributo di un’adeguata nutrizione è spesso sottostimato e spesso ci si arrangia con diete “fai-da-te” o si spera nel sostegno degli integratori. Le conseguenze negative di tale approccio possono essere eclatanti e ostacolare, del tutto o in parte, il raggiungimento dei risultati attesi.

In considerazione di ciò, di fronte ad un’atleta, l’obiettivo sarà utilizzare le metodologie necessarie ad effettuare una corretta valutazione nutrizionale, valutare i fenomeni biologici che possono influire sullo stato di nutrizione, impostare un intervento mirato di educazione alimentare ed avviare un percorso personalizzato, costruito in relazione alla specifica disciplina sportiva.

gb_sportiva_08

L’educazione alimentare

Per ottenere risultati soddisfacenti e duraturi da tutti i punti di vista

La valutazione

nutrizionale sportiva

La valutazione nutrizionale applicata all’atleta prevede:

•  Storia del peso

•  Misurazioni antropometriche (peso, altezza, circonferenze corporee, plicometria)

•  Valutazione della composizione corporea Bioimpedenziometria

•  Valutazione del livello di attività fisica e del programma di allenamento

•  Valutazione degli esami ematochimici (parametri nutrizionali) quali: emocromo con formula leucocitaria, glicemia, colesterolo totale e HDL, trigliceridi, enzimi epatici (AST, ALT, GGT), calcio, vitamina D, ferritina, B12, folati, omocisteina, ormoni tiroidei (TSH, fT3, fT4), anticorpi antitransglutaminasi

•  Anamnesi alimentare qualitativa e quantitativa

•  Valutazione dello stato nutrizionale

•  Calcolo dei fabbisogni individuali (Kcal, proteine, grassi, carboidrati e micro-nutrienti, idratazione)

•  Definizione e condivisione degli obiettivi a breve e lungo termine

•  Formazione sui principi di “educazione alimentare”

•  Valutazione della necessità di integrazione

•  Elaborazione e stesura programma nutrizionale personalizzato

Obiettivi e

risultati attesi

Il programma permetterà all’atleta di acquisire le conoscenze e le strategie necessarie per:

•  Adottare un’alimentazione equilibrata durante i diversi periodi della programmazione di allenamento

• Coprire il fabbisogno di energia, proteine, acqua, vitamine e sali minerali

•  Strutturare la giornata alimentare in modo da sostenere adeguatamente l’intensità dell’allenamento e da incentivare un recupero rapido

•  Impostare razioni alimentari adeguate prima, durante e dopo l’esercizio fisico

•  Avviare una preparazione nutrizionale ad hoc per le competizioni